Sei Qui: Home > Il Casentino > Abbazia di Santa Trinita

Abbazia di Santa Trinita in Alpeabbazia strinita casentino

Queste splendide e mistiche vestigia si trovano alle pendici del Pratomagno a 952 m slm, nel comune di Talla, per la strada che va dalla stessa Talla a Capraia ed al Poggio la Cesta a 1.227 m slm.
Fondata tra il 950 e il 961 da due eremiti tedeschi, Pietro ed Eriprando, un tempo la Badia è stata un fiorente monastero benedettino. Sorge in una zona crocevia di importanti vie di comunicazione, che all’epoca ponevano la Badia in un importante posizione strategica.
Nell’XI e XII secolo arrivò ad avere una vasta giurisdizione. Nel 1425, oramai al suo tramonto, venne affidata ai frati vallombrosani.
Si narra che già dal XVII secolo questa splendida costruzione totale stato di abbandono. Un vero peccato.
Il sito meriterebbe una giusta e doverosa riqualificazione, sia per l’importanza storica da essa avuta, sia per l’aspetto monumentale. In tal modo potrebbe sicuramente divenire un punto di attrazione turistica; caratteristica di non poco conto, considerato che il nostro Casentino ne avrebbe un infinito bisogno.

Aspetti architettonici.
La chiesa si compone di un’unica aula, con transetto coperto con volta a botte e grande abside semicircolare aperta da una bifora. Motivo di interesse è la transenna in pietra arenaria che divideva la chiesa a metà della lunghezza della navata. Sotto il presbiterio è visibile un piccolo ambiente con due colonne, parte di una cripta.

Realizzazione siti web ActiveSite.it Cookies