Sei Qui: Home > Itinerari > Alla Lama

La Scarpinata Selvaggia: Alla Lama, giù per gli Scalandrini

Escursione raccomandabile per la bellezza del percorso, specie in primavera quando ruscelli e cascate sono al massimo della loro bellezza, anche se non breve e con notevole dislivello.
Si parte dal piazzale di fronte al Rifugio dei Fangacci sul sentiero che inizia accanto alla fonte (sent.227).
Il primo tratto di sentiero è in discesa e corre ai fianchi del Fosso dei Fangacci.
In circa 30 min, dopo aver passato il fosso sul ponticello di legno, si arriva in cima della cascata degli Scalandrini, che risulta più visibile dal sentiero nei mesi in cui i faggi non hanno la foglia.
Ripartiti, in circa 10 minuti si arriva al belvedere, un bel balcone sulla valle della Lama.
Dopo una ventina di metri quando il sentiero volge decisamente a destra, in curva parte un sentierino ripido, scivoloso nell’ultima
parte, che in 100 metri, scendendo sugli scalini di roccia (gli Scalandrini), porta alla base della cascata.Vale la pena scendere proprio sotto, vicino alla caduta dell'acqua per godersi uno spettacolo mozzafiato. 

Da quì in un quarto d’ora saremo all’incrocio col sentiero 229 che dal Gioghetto, passando per gli Acuti, porta alla Lama.
Andiamo a destra in un’incantevole conca pianeggiante, racchiusa tra pendici di rocce e di boschi che costituisce una delle zone umide più estese del Parco delle foreste casentinesi.

In un quarto d’ora saremo alla Lama, luogo incantevole raggiungibile in estate con dei bus navetta organizzati dal Parco Nazionale che partono da Badia Prataglia (Centro Visita 0575 559477).

Ritorniamo sui nostri passi ed andiamo dritti verso la salita degli Acuti, una buon’ora di salita con pochi punti di respiro, ma sicuramente più agevole degli Scalandrini. Una curva a gomito a sinistra ci rende il cammino più agevole fino al Gioghetto dove ritroviamo il sentiero 00 di crinale ”La Giogana”.

Andiamo a sinistra e in 15 minuti si è al Prato alla Penna.
Prendiamo il sentiero di fronte (sempre lo 00) e risaliamo verso il Poggio dei Tre Confini che lasceremo a destra, un quarto d’ora in discesa ci ridarà il piazzale dei Fangacci.

Il tutto, 12 km con un dislivello di 660 m, per 4/5 ore di buon cammino.

 

Scopri la foresta della LAMA

 ponte acuti

 
 

 

dalla lama giu x gli scalandrini

dalla lama giu x gli scalandrini

Creato il: 24-03-2013 13:03:18

Realizzazione siti web ActiveSite.it Cookies