Sei Qui: Home > Il Casentino > Pietrapazza

Pietrapazza... Un po’ di storia

pietrapazzaLa storia di questi posti si perde nella notte dei tempi: per secoli selve incontrastate e poi veri e propri prototipi di insediamento umano si sono sviluppati ai margini della grande foresta. Pietrapazza, inteso come chiesa e canonica e i poderi sparsi nelle vicinanze erano soggetti ai nobili di Valbona già prima del 1353, ma questo antico dominio passò in mano nel 1402 ai conti Guidi di Battifolle.

Nel 1442 la Repubblica Fiorentina confiscò tutti i terreni di questa vallata e di quelle limitrofe ai conti Guidi e vennero donati all’Opera del Duomo di Firenze, inseriti così a pieno titolo nei possedimenti del Capitanato della val di Bagno che prevedeva statuti e regolamenti propri.

Inizia così una vera e propria ricerca di “terra” da parte di popolazioni desiderose di “sopravvivere” , tagliando il bosco per ottenere la possibilità di realizzare case e terreni da coltivare.

A partire dal dopoguerra è iniziato un inesorabile abbandono di questi luoghi.
Dati alla mano : la parrocchia nel 1789 contava 245 abitanti; 218 nel 1921; 66 nel 1966 e nel 1971 Pietrapazza si spopolò totalmente.

Realizzazione siti web ActiveSite.it Cookies